lunedì 31 agosto 2015

Struccante Take The Day Off Cleansing Balm di Clinique: mie impressioni

Cari tutti, buongiorno!!! Oggi vi voglio parlare dello struccante di Clinique Take The Day Off Cleansing Balm, di cui vi avevo già parlato in questo post su Instagram e che oggi sarà protagonista di questo post. 
Questo struccante solido è contenuto in un barattolo rotondo di plastica color glicine, chiuso da un tappo sempre di plastica, ma a specchio.




Ha la consistenza, l'aspetto (e un po' anche l'odore, secondo me) dello strutto :-))): si presenta, infatti, come un burro lattiginoso e compatto che, con il calore delle mani, si trasforma in un olio trasparente; ne va applicata una quantità pari a quella di una noce (come si vede dalla foto), 

va massaggiato per almeno 40 secondi su viso e occhi truccati (adoro i miei occhi cerchiati di nero quando si scioglie il mascara :-))) e poi sciacquato: a contatto con l'acqua, infatti, da olio trasparente si trasforma in un latte molto liquido, che asporta via ogni minima traccia di trucco, anche il più tenace waterproof; 




non solo, ma lascia la pelle morbidissima e per nulla unta, motivo per cui trovo che sia particolarmente adatto per qualunque tipo di pelle, anche la più oleosa (per intenderci, sulla mia pelle mista funziona alla perfezione). 

La confezione contiene 125 ml di prodotto e costa 27.90 euro (ma con lo sconto del 20% da Sephora l'ho pagato 22.32 euro) e dopo aver usato sia l'Huile Doucer Demaquillant di Dior, che l'Huile Evolutive di Veld's (molto più cari, tra l'altro), sono tornata a quello che ritengo essere il più efficace struccante tra quelli in forma oleosa: credo proprio che, d'ora in poi, a meno di non imbattermi in qualcosa di veramente eclatante, questo sarà il mio prodotto "mai più senza", anche se ammetto che sarei curiosissima di provare il tanto decantato olio struccante della Boscia, venduto però solamente in America e quindi per me, almeno per ora, assolutamente off limits
E anche per oggi ho finito: ci risentiamo presto alla prossima beauty-review!!!



Instagram

8 commenti:

  1. Eccomi! Sono d'accordo con te. È ottimo. Lo struccante della vita 😍. Io rimuovo il tutto con una spugnetta o con una lavetta in microfibra. Poi sciacquo con sapone perché per me è uno step fondamentale. Peccato per il prezzo 😓
    Ho trovato dei degni sostituti più economici ma lui rimane il top 🔝

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono pienamente d'accordo con te :-) posso chiederti quali sono le tue alternative più economiche? Perché potrebbero essere un'idea :-)))) io solitamente tolgo il grosso con l'acqua micellare (ora sto usando quella della Avril, altrimenti per me il top è Bioderma) e poi passo questo struccante, che rimuovo con acqua. Devo dire che, truccandomi molto poco, riesco ad ammortizzare il prezzo, altrimenti è veramente caro

      Elimina
    2. Certo! Allora il più simile è il Dermolab burro struccante che io compro da ipersoap a 11 euro. È uguale nel packaging ma è più cremoso di quello clinique. Ottimo anche lui.
      L'altro è l'olio struccante anti-age di bottega verde. 16 euro prezzo pieno, ma con il solito 50% che tutte noi possiamo recuperare con 8 euro ti passa la paura ed è ottimo, pur essendo già in olio.
      Zero pieno all'olio di cocco. A me non strucca...

      Elimina
    3. Grazie infinite, davvero molto gentile! Il Biolab è da molto che mi tenta e vista la tua opinione, non appena avrò finito questo di Clinique, lo proverò di sicuro. Anche io concordo con te: per me l'olio di cocco non strucca e poi mi lascia quella sensazione di unto sulla pelle che non sopporto. Ti ringrazio ancora per i consigli e buon pomeriggio

      Elimina
  2. Conoscevo questo struccante ma non l'ho mai provato perché fino ad ora mi trovo benissimo col mio olio di cocco per quanto riguarda gli occhi (e capisco benissimo l'effetto panda!!! ahaha) mentre sul viso per evitare troppo olio uso il latte detergente dei provenzali che è molto buono. Dopo di che mi lavo il viso con un detergente (adesso sto usando uno della linea Gently) in combo col clarisonic che ho acquistato il mese scorso dopo molta indecisione per il prezzo! Ciao Stefy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Clarisonic: ci giro intorno da una vita e stupidamente me lo sono lasciata sfuggire quando sul sito ufficiale costava 89 euro!!! Ma prima o poi....io con l'olio di cocco non mi trovo bene come struccante, quella sensazione di unto che mi lasciava non mi convinceva affatto, ma lo uso con soddisfazione come idratante dopo la doccia. Se ti capita, prova questo struccante Clinique, perché secondo me é meraviglioso. Buon pomeriggio!!!

      Elimina
  3. Ciao Stefania! Perche non provi con il Nontiscordardime della Lush? Ho visto che anche tu sei un'amante del genere come me..ne basta pochissima e non dovrebbe lasciare troppo unto. Ultimamente ho abbandonato l olio di cocco perche mi appannava gli occhi da morire anche se lo trovo un ottimo prodotto.
    Complimenti per le ricette, da donna sempre a dieta ho bisogno ogni tanto di spunti! Ciao e buona giornata. Caterina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Caterina! Nontiscordardimé di Lush mi manca, in questi giorni andrò in centro a fare un giretto da Lush e mi farò dare un campioncino perché mi incuriosisce; di Lush di recente ho provato la via Lattea e mi é piaciuto un sacco. L'olio di cocco, invece, come struccante non mi ha convinta perché mi unge troppo la pelle. Mi fa piacere che le ricette ti siano utili, prendi spunti fin che vuoi che il blog ha proprio questo scopo :-) buona giornata è ancora grazie!

      Elimina